Perche secondo te amano tutti facebook?

 

perche secondo te amano tutti facebook

Spesso mi chiedo…ma se Mark non avesse inventato Facebook, quindi non esisterebbe questo social…oggi cosa sarebbe della nostra vita? Come impiegheremo le nostre giornate senza il social?

 

Ognuno di noi ogni giorno si connette più volte a questo social media, per…

  • semplice curiosità,
  • per scoprire cosa hanno condiviso i nostri contatti,
  • se hanno cliccato mi piace nell’articolo che ho pubblicato e in quanti lo hanno fatto,
  • leggere articoli interessanti, (anche se la maggior parte postano cavolate),
  • guardare video divertenti, e, quello lo guardo anch’io giusto per divertirmi e distrarmi  un  pò,
  • commentare nei gruppi degli altri, oppure anche delle varie nicchie di mercato…

…in poche parole ogni santo giorno, interagiamo con il nostro social.

Certo che da quando è entrato nelle nostre vite, niente è stato più come a prima, e la necessità di controllare le notifiche e vedere i post degli altri e mettere i tuoi, è diventato sempre una priorità assoluta, spesso evidente e in alcuni casi quasi preoccupante.

Preoccupante perchè…dopo aver chiacchierato con un tuo amico, ti viene spontaneo chiedergli…ci sei su facebook, cosi’ ti aggiungo e chattiamo…e, magari siete anche abbastanza vicini per potervi vedere dal vivo, però…ognuno avendo i propri impegni, magari non riuscite a beccarvi di persona e, vi ritrovate alla fine a comunicare attaverso un computer…

A questo punto, mi sorge una domanda alla quale dare una risposta non è facile:

Perché tutti amano Facebook? Cosa ci spinge ad usarlo così spesso? Perché con gli altri social come Linkedin, Twitter, Googleplus non si crea una connessione così forte?

 

CONNESSO

Basta vedere quanti MI PIACE ricevi su facebook, su Linkedin, su Twitter e…fai subito un resoconto. 🙂

Io dopo anni di presenza su questa piattaforma un’ idea me la sono fatta e voglio condividerla con te.

#Tutti i contenuti che ami sono su Facebook

Con il passare degli anni Facebook si è popolato oltre che di 1.3 mld di persone, anche di contenuti.

Contenuti che ogni giorno si postano come…

  • articoli,
  • video,
  • foto,
  • aggiornamenti di stato,
  • centinaia di contenuti,
  • di approvazioni nei vari gruppi,
  • etcc

 

Per noi Facebook rappresenta una finestra sul mondo di internet, e ci consente di accedere alle informazioni di cui abbiamo bisogno GRATUITAMENTE.

Se invece Facebook era a pagamento cosa facevi? Ti iscrivevi e pagavi una quota mensile pur di avere il tuo spazio web, oppure lasciavi perdere?

Beh, magari per i primi mesi, pagavi la quota, ma poi vedendo l’andazio e, come funzionano le cose su facebook, magari avresti lasciato perdere, oppure saresti rimasto solo per guadagnare qualcosa attraverso i tuoi post per vendere online.

Non so selo hai notato anche tu, , ma sembra che alla gente appena gli parli di facebook, vanno fuori di testa…è come se è diventata una droga, che non puoi farne a meno, quindi ormai siamo diventati tutti dipendenti e, secondo me non è proprio una bella cosa.

 

diventati tutti dipendenti

Perché se appena dici a qualcuno che per caso non hai facebook, ti guarda strano, oppure ti viene a dire…ma come non ha facebook e perché? Come se è diventato essenziale e, se non hai facebook non è normale :-).

Se lo usi per crearti rete e costruirti il tuo guadagno, quindi utilizzandolo in maniera intelligente, allora sì va bene, ma se lo utilizzi solo per cazzeggiare e basta, non va bene e non è molto istruttivo.

Può essere una cosa, un’opportunità positiva quando scrivi articoli e pubblicizzi eventi etcc…per portare traffico al tuo sito e anche un guadagno…ma per il resto sta diventando sempre di più una pattumiera…dove ognuno ogni giorno, i butta dentro qualcosa. Ti sei reso conto di questa cosa?

#I gruppi su Facebook

Come ben sai, ognuno di noi ha degli hobby, delle passioni, degli interessi anche oltre il lavoro, e Facebook ti dà la possibilità, sempre GRATUITAMENTE, di entrare in contatto con persone estranee e, di far parte del gruppo di interesse comune e poter interagire proprio su queste cose.

Ad esempio, a me che piace ricamare a punto croce e, fare fotografie, posso trovare gruppi di persone all’interno di facebook, a cui piace fare le foto e ricamare, così oltre a creare un rapporto di interesse per l’hobby, può nascere anche un’amicizia.

Io maggior parte lo uso per pubblicizzare sia i miei articoli sul copywriting, interviste gratuite, per vendere infoprodotti, per postare qualche video, ma non l’ho ancora utilizzato per cercare gruppi del mio stesso hobby, perché per adesso ho altre priorità.

I gruppi che ci sono su facebook ricoprono un ruolo importante, anche se alle volte, non hanno sempre dei buoni livelli di interazione, però sono comunque un gruppo dove si può condividere le proprie competenze.

Anche per questo articolo ho finito, ora tocca a te e, se ti fa piacere ti invito adesso a scrivermi un commento qui sotto per avere anche un tuo parere riguardo a quello che hai letto e visto fino adesso.

Nel frattempo ti ringrazio di avermi seguito e dedicato il tuo tempo prezioso e se ti fa piacere condividilo su Facebook e CLICCA “MI PIACE” sulla mia pagina FACEBOOK.

Da oggi puoi anche seguirmi sul canale youtube per ascoltare le mie interviste gratuite ai Copywriter italiani e, sugli altri social Linkedin e Twitter.

#Ti ricordo inoltre… che da oggi il videocorso ” Ricetta sul copywriting…i 58 ingredienti tutto quello che non sai su come scrivere lettere di vendita” è scontato…non è più 97 euro, ma 27 euro PER SEMPRE. 🙂 un’occasione da non perdere per te che vuoi assolutamente scoprire ed evitare questi errori nello scrivere le tue lettere di vendita.

Ciao da

MIAFIRMARIMPICCIOLITA

 

 

 

 

Loading Facebook Comments ...
2 commenti
  1. Gero
    Gero dice:

    Mi ricordo che quando uscii Facebook ne ero poco convinto, sopratutto perchè normalmente ero abituato a chattare in alcune chat dove per la stragrande maggioranza si aveva un nick e non un nome reale. L’idea di inserire la vera identità mi suonava da criminale schedato. Poi a poco a poco si sono iscritti tutti ed ha avuto il successo che noi tutti ora conosciamo, questo perchè col tempo si è evoluto riuscendo ad offrire alla gente dei supporti e delle caratteristiche utili che unicosno l’utile al dilettevole. Le notizie si spargono più rapidamente e non parlo del compleanno della tizia x, ma quelle davvero importanti. Alcune persone timide riescono a scavalcare le loro barriere e riescono a socializzare meglio, a confrontarsi e quindi a mettersi in gioco, anche se adesso attaccare bottone (per me) tramite un social mi risulta patetico e un pò squallido. Offre molte opportunità per chi deve pubblicizzarsi nella propria attività e spesso si può interagire direttamente con il produttore di un determinato prodotto (es. scrittore, testata giornalistica, ec.). Condividiamo sentimenti, opinioni e cose divertenti, ma spesso si finisce per isolarsi e cadere in trappole pericolose. Oggi non vi si può più rinunciare se uno vuol stare “sulla piazza virtuale”, a meno che uno non voglia deliberatamente farne a meno. Sicuramente non è indispensabile anche se molti lo crederanno, è semplicemente comodo, e questa è la differenza. Esattamente come i medicinali, tenere fuori dalla portata dei bambini e usare con cautela (e non spiattellarci tutta la propria vita e aggiungere persone a random).

    Rispondi
    • Chiara Talin
      Chiara Talin dice:

      Grazie Gero per il tuo lungo commento e molto motivnte…io infatti sono una persona molto timida anche se magari non si direbbe…eppure con facebook, e in altre occasioni ho superato la mia timidezza…

      Facebook per fortuna è gratuito e da la possibilità a tutti di poter esporre i propri talenti, passioni e sogni nel cassetto…grazie al condividere e far sapere al vasto mondo di cosa è capace di fare…

      Grazie per il tuo commento Gero e alla prossima puntata 🙂

      Ciao da

      Chiara Talin

      http://www.copygirlonline.com

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.