Qual’è il tuo Opus?

 

Te lo ricordi questo film? L’hai mai visto?

Io l’ho rivisto l’altra sera con mio marito e mi è venuto l’ispirazione di farne un articolo.

Quando l’ho riguardato, mi è venuto in mente quante belle cose abbiamo dentro, ognuno ha un proprio dono, ma che per paura ci blocchiamo e non andiamo avanti per la nostra strada nel raggiungere quello che vogliamo veramente.

Quante persone maggior parte delle volte ha dato ascolto ai propri genitori, parenti, amici e al suo incoscio e nonsi è realizzato in quello che voleva per non andare contro ai giudizi altrui?

E’ IL SENTIMENTO CHE DA’ POTERE AI NOSTRI PENSIERI!

L’uomo gli chiese: Pensi davvero di poterlo fare?

Il ragazzo gli rispose di…sì.

Questa è la chiave per aprirti al tuo Opus!

Bisogna visualizzare, materializzare, ma sopratutto bisogna agire e fare la differenza.

Siamo bravi con le parole, ma quando si tratta di agire, di fare i fatti, alla fine ci sono poche persone che lo fanno veramente e che fanno la differenza.

Mi ricordo quando ho fatto il corso di Public Speacking…ero terrorizzata all’idea di parlare davanti alle persone e anche davanti alla telecamera, ma alla fine, ho avuto forza e coraggio, ho agito e ce l’ho fatta. 🙂

Lo stesso quando ho dovuto spaccare la tavoletta di legno con la mano.

All’inizio solo il pensiero di farlo, avevo paura e, mentre tenevo fra le mani la tavoletta di legno, continuavo a pensare…come si fà a spaccare questa tavoletta, è di legno, mi faccio male, posso slogarmi la mano etcc… e, più trascorreva il tempo, più avevo l’ansia e timore, ma non di non farcela, ma sopratutto di farmi male.

Alla fine, dopo vari esercizi e lavori su me stessa… ho spaccato la tavoletta di legno, anzi ne abbiamo spaccate 2, sia io che mio marito, perchè spaccata la prima, ci è venuto l’istinto di romperne un’altra…essendo determinati e andando avanti verso l’obiettivo.

Mi ero comunque fatta un pò male alla mano…però ero soddisfatta e molto emozionata. 🙂

Però, non accontentandomi di queste prove, in un altro corso ho spezzato in 3 parti la freccia con la gola.

La punta era fatta di ferro e un pò ovale, però solo l’idea di spezzarla con la gola…beh…avevo paura ed ero terrorizzata, ma alla fine, sono riuscita a fare anche quello, a spezzarla con la gola.

Se ti ho raccontato queste mie 3 esperienze di crescita personale, e di prove, non l’ho fatto per vantarmi, ma per farci capire e farci riflettere che…

…se si vuole raggiungere il proprio obiettivo, niente e nessuno ti può fermare.

Se vuoi vedere con i tuoi occhi almeno una di queste prove, ti consiglio di andare a questo link: 

http://copygirlonline.com/Sales/copywriting-come-scrivere-una-lettera-di-vendita-con-il-metodo-di-una-donna ,e vedrai la mia foto con la freccia spezzata in 3 parti.

Sicuramente troverai difficoltà nel tuo cammino nel raggiungere il tuo obiettivo, e queste sono prove che ti mettono davanti per vedere quanto ci tieni e quanto vuoi veramente  raggiungere il tuo traguardo e obiettivo e, se lo vuoi veramente raggiungere, supererai anche gli ostacoli.

Anche io ho incontrato e incontro ogni tanto qualche difficoltà nel lavoro di Copywriter, però, dopo qualche momento di sconforto, faccio scivolare via i pensieri negativi, e poi mi ristabilizzo e mi metto di nuovo in carreggiata per riprendere la mia parte creativa, la mia forza e vado avanti per la mia strada.

Quindi non ti fermare ma vai avanti a raggiungere quello che desideri veramente e…trova il tuo OPUS!

Qual’è stata la tua chiave di volta per raggiungere tutti i tuoi successi nel lavoro?

Se mi hai seguito fino a qui e se ti è piaciuto il mio articolo, puoi rispondermi lasciandomi il tuo commento qui sotto per avere anche una tua opinione riguardo a quello che hai letto fino adesso e dirmi se anche tu hai trovato il tuo OPUS, oppure lo stai ancora cercando.

Nel frattempo ti ringrazio di avermi seguito e se ti fa piacere condividilo su Facebook.

Da oggi puoi anche seguirmi sul canale youtube per ascoltare le mie interviste gratuite ai Copywriter italiani.

Grazie ciao

MIAFIRMARIMPICCIOLITA

Loading Facebook Comments ...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.